Decreto 21 Giugno 2000 del Governo dei Veneti

Repubblica Italiana

Decreto del Governo dei Veneti ad applicazione immediata

Il Governo del Popolo Veneto, Governo delle 3 Venezie
– autorità primaria di autogoverno politico/economico/sociale del popolo veneto ai sensi delle leggi n.340/1971 e n.881/1977 nel territorio in Italia della ex Serenissima Repubblica Veneta
– autorità costituente dello Stato Veneto ai sensi delle leggi n.881/1977 e dell’eguale diritto di autodeterminazione del popolo veneto che lo Stato Italiano deve sempre rispettare in conformità e secondo gli scopi dello Statuto delle Nazioni Unite, promuovendo con il massimo di risorse tale diritto.

Vista:

l’emergenza della immigrazione clandestina nei due contraddittori aspetti della manovalanza criminale e delle necessità aziendali.

Al fine della regolarizzazione dell’afflusso e la presenza di persone di altre nazionalità non appartenenti alla U.E. e fermare lo sviluppo della criminalità organizzata

il Governo dei Veneti Emana il seguente

DECRETO URGENTE

valido quanto la legge ordinaria, con applicazione immediata, composto da 3 articoli;

1) Le persone di altre nazionalità non appartenenti alla U.E. possono rimanere per un periodo di 15 giorni trascorso il quale possono ottenere permesso di soggiorno per tempi più lunghi, sotto concessione del Governo dei Veneti, se dimostrano di disporre di un redditto minimo di £ 650.000 da lavoro o da redditi propri in attività lecite.
2) I fermati dalle forze di polizia che non esibiscono un documento valido con relativo permesso di soggiorno, scaduti i 15 giorni per turismo vengono intimati di lasciare il territorio entro 10 giorni, e accompagnati alle frontieri se fermati trascorso tale periodo.
3) I permessi di soggiorno per i motivi di lavoro o umanitari devono essere richiesti al Tribunale del Popolo.

Il presente decreto viene pubblicato sul sito internet http://www.repubblica.org/governo/veneto ed allegato ad una lista di leggi idonea. E’ fatto obbligo a chiunque di rispettare questo decreto come legge della Amministrazione Autonoma del Popolo Veneto in tutti i territori delle Tre Venezie, parte in Italia della Ex-Repubblica Serenissima.
La sanzione delle violazioni di questa legge sono valutate secondo caso e giurisprudenza.

Decreto 19 Giugno 2000 del Governo dei Veneti

Decreto del Governo dei Veneti ad applicazione immediata

Il Governo del Popolo Veneto, Governo delle 3 Venezie
– autorità primaria di autogoverno politico/economico/sociale del popolo veneto ai sensi delle leggi n.340/1971 e n.881/1977 nel territorio in Italia della ex Serenissima Repubblica
– autorità costituente dello Stato Veneto ai sensi delle leggi n.881/1977 e dell’eguale diritto di autodeterminazione del popolo veneto che lo Stato Italiano deve sempre rispettare sempre in conformità e gli scopi dello Stato delle Nazioni Unite e promuovere con il massimo di risorse.

visti:

a) la persistenza del problema dell’acqua alta nella città di Venezia ed il suo degrado strutturale;

b) la diffusione di sostanze tossiche e cancerogene nella laguna Veneta a seguito degli scavi di fanghi dalla zona industriale;

c) l’emergenza ecologica nel mare di Trieste e il fermo pesca;

d) le continue innondazioni nei comuni della Alta Padovana derivanti da usuali piogge;

il Governo dei Veneti Emana il seguente

DECRETO URGENTE

valido quanto la legge ordinaria, con applicazione immediata, composto da articoli 4 e punti nessuno

1) Le zone di cui alle precedenti lettere a,b,c,d sono dichiarate colpite da calamità naturale ed industriale;

2) nelle zone indicate, tutte gli enti aventi competenze in materia naturalistico, paesaggistica, della pesca, degli insediamenti industriali, delle idrovie, dell’ecosistema lagunare e degli scarichi industriali vengono sottoposti alla direzione politica/amministrativa del Governo del Popolo Veneto, ed i loro dirigenti devono presentarsi entro 15 giorni al Presidente del Governo Veneto a pena di decadenza dalle funzioni;

3) i danneggiati dai fenomeni indicati che rientrano nelle dette zone possono fare richiesta di risarcimento del danno subito al Governo del Popolo Veneto entro il 10 novembre 2000;

4) Tutte le competenze del Magistrato alle Acque e le facoltà di indagine e sanzione degli enti su menzionate sono sottoposte alla direzione del Tribunale del Popolo Veneto. Il Magistrato alle Acque deve presentarsi entro 15 giorni al Presidente del Tribunale Veneto a pena di decadenza dalle funzioni.

Il presente decreto viene pubblicato sul sito internet
http://www.repubblica.org/governo/veneto ed allegata ad una lista idonea.
E’ fatto obbligo a chiunque di rispettare questo decreto come legge della Amministrazione Autonoma del Popolo Veneto in tutti i territori delle Tre Venezie, parte in Italia della Ex-Repubblica Serenissima.
La sanzione delle violazioni di questa legge sono valutate secondo caso e giurisprudenza.

COORDINAMENTO DEA COSTITUENTE PA’L STATO VENETO

ATENSION: co decreto del 10 otobre 2006 xe sta dichirà el Stato Veneto

Verba£ uficia£ del COORDINAMENTO DEA COSTITUENTE PA’L STATO VENETO fato a Ruban de Padoa el 04/06/2000 da l’autogoverno del Popo£o Veneto/Governo dei Veneti, autorità de governo riconosesta da£a lexe taliana inte l’art.2 l.n.340/1971, e conforme a £a lexe n.881/1977.

Trascrision:

El Governo Veneto e dei Veneti se riunise pa’l coordinamento in version slargà.

————– Organixasion,sicuresa e spexe —————–

El Coordinamento delibera de asegnar i ministeri necesari de conpetensa pa’l funsionamento de’l Stato Veneto. I ministeri xe i stesi scriti so £a Circo£are emanà pa £a convocasion.

1) Finanse
2) Interni
3) Enti Locai
4) Difexa e Sicuresa
5) Justisia e Diriti Umani
6) Esteri
7) bi£ancio e Texoro
8) Trasporti e Industria
9 Anbiente e risorse natura£i
10) Educasion e Università
11) Agricoltura, Artijanato, Comercio e Turismo

I Caomistri vien nominà provixoriamente e deposti dal Cao e sotoposti al contro£o.

I conpensi xe in cifre lorde.

Xe stabi£io £e spetanse ai Ministri in Euro 6000 al mexe.

Al Caomistro xe dovue 12000 Euro/mexe.

Al Prexidente del Tribuna£ del Popo£o Veneto o al suplente ghe speta 6000 Euro al mexe.

I aministrativi xe nominà provixoriamente dai Mistri de conpetensa e ghe speta 3000 Euro al mexe.

Ogni adeto o inpiegà a l’aministrasion veneta ciapa 2000 Euro /mexe.

Ai agenti de poisia veneta o judisiaria ghe va na xonta de indenità pa’l riscio de 1000 Euro/mexe.

£e paghe vien dae co ghe xe disponibi£ità de casa, che xe de conpetensa del ministero de£e finanse.
————— Abrogasion de Tase, inposte e riscosion ————-
£a tasasion xe stabi£ia al 2% (do par sento) par tuti i rediti e £e persone juridiche.

Pa ogni tranxasion de beni e de servisi xe dovesta na inposta de’l 20 %, escluxi i beni necesari:
– alimentari (ma no i alcoici)
– caxa de abitasion

Soi teritori dea Talia de£a ex-Republica Veneta dita “£a Serenisima”, tute £e altre inposte e tase de altro ente xe scanceà e ilega£, parché sto teritorio xe de conpetensa de’l Autogoverno dei Veneti ai sensi de£e lexi dea Republica Taliana n.340 del 1971 e n.881 del 1977.
L’inpoxision de ste tase abrogae xe reato.

Ogni axienda otien dal Tribuna£ del Popo£o Veneto el Codice fisca£ numerico de axienda.

Pa £e atività economiche de£e persone singoe xe conservà el codice fisca£ dea Republica Italiana.

El Governo decide che se verxe un conto de banca pa’l pagamento de£e tase. £a gestion de £e finansa e del conto corente xe cargà al ministro de£e finanse, che vien nominà Bulla Paolo.

L’ inposta so £e tranxasion xe ciamà IS , Inposta soi Scanbi opure:
1) ex-IVA (ex “Imposta sul Valore Aggiunto”)
2) VAT ( “Value added Tax”)
e co sto nome va segnai sti pagamenti.

L’ inposta soi scanbi va versà entro l’ ultimo dì de ogni mexe pa £e spetanse del mexe prima e so£o pa l’ efetivo de casa: no va pagà cue£o che rixulta dae scriture contabi£i, ma cue£o che xe sta incasà de fato.

———————— Concesion pa £e telecomunicasion —————
Tute £e concesion pa £e telecomunicasion so’l teritorio decade uncuò e £e poe vegner richieste al Governo.

Pa £e te£evixion £a concesion xe sotoposta al fato che se dispone dei mexi par 2 ore al dì de informasion publica.

Tuti i posesori de antene ga 15 dì a dispoxision pa rego£arixarse.

El secuestro o l’abatimento de inpianti de telecomunicasion publica no autorixai xe de conpetensa de’l Tribuna£ del Popo£o veneto.

———————— Contensioxo co’l Stato Italiano —————-
El Governo dimanda al Tribuna£ de verxere un contensioxo co £o Stato Italiano pa £a restitusion de tuti i beni del popo£o veneto fin da cuando £o Stato Talian £i ga tolti in consegna dai Austriaci.

El Tribuna£ poe anca far ricorso a de l’asistensa lega£ esterna che vegnarà conpensà pa’l 4% dei beni efetivamente recuperai.

—————– Organixasion de£a dichiarasion —–___________________
Xe dichiarà che se ga xa scumisià a organixar e a propagandar £a proclamasion in piasa de sovranità de el Stato Veneto e de£e so lexi.

Pa £a propaganda xe consentii so£o i normai mexi democratici.

Pa’l dì dea dichiarasion de sovranità del Stato dei Veneti/Stato veneto, a ogni prexente partecipante vegnarà vidimà e registrà un pagherò de Stato Veneto pa el va£or de 500 Euro co scadensa pena pagabi£e.

A partire da deso £a copia de’l pagherò vien distribuio, e dovarà vegner registrà el dì dea dichiarasion.

Xe fato obligo a tuti i jornai e i mexi de comunicasion radio de dar notisia de ste lexi.

Al Stato Italiano xe fata ingiunsion de darme el masimo de£e risorse finché no semo rivai a£a piena sovranità come xe so obligo scrito inte el “Patto per i diritti culturali, economici e sociali” fato lexe n.881 del 1977 de£a
Republica Italiana. £o Stato Italiano xe obligà da l’art.2 del Statuto de l’ONU.

El prexidente de£a Republica Italiana bixogna che l’ obliga el Parlamento a “prendere tutte le misure legislative o di altro genere per rendere effetivo il diritto di autodeterminazione” L.n.881/1977

I veneti che voe poe far dimanda a ogni aministrasion veneta pa’l conferimento de incarichi stipendiai.

I interesai ga da far dimanda a:
Tribuna£ del Popo£o Veneto
v.rossi 73 – Ruban (PD)
0347 1416187

Governo dei Veneti
www.statoveneto.net

Ministero finanse

Se dimanda a i interesai de difondare £a notisia a tuti i veneti che posa jutare pa £a liberasion del popo£o veneto da l’ opresion de £o Stato Italiano che vio£a co rasismo £a costitusion contro el Statuto de l’ONU e £e so stese lexi taxendo mafioxamente so l’autodeterminasion del Popo£o Veneto e negando un referendum de autodeterminasion che xe sta dimandà.

Convocasion de Costituente pa’l Stato Veneto

Coordinamento de Autodeterminasion de’l Stato Veneto

CIRCO£ARE DEL GOVERNO DEI VENETI

L’autogoverno del Popo£o Veneto/Governo dei Veneti, autorità de governo riconosesta da£a lexe taliana inte l’art.2 n.340/1971, e conforme a la lexe n.881/1977, ga’ organixa un incontro pa la creasion de’l

COORDINAMENTO DEA COSTITUENTE PA’L STATO VENETO

El Coordinamento se pone l’unico obietivo de realixare £a nasita del Stato Veneto, sovran e indipendente nea Republica Taliana.

El Coordinamento ga el conpito de pianificare la dichiarasion de piasa atraverso la organixasion teritoria£ e £a iscrision informa£ de almanco 5000 veneti pronti pa ndare in piasa un dì a sorprexa. La dichiarasion de indipendensa vegnarà fata dal Popo£o Veneto radunà in piasa in conformità a £a lexe n.881 del 1977 e secondo tradision veneta.

L’incontro pa l’inisio de’l Coordinamento gavarà logo el dì 4 Jugno 2000, inte £a sede del Tribuna£ del Popo£o veneto, v Rossi 73 – Ruban (Padoa) a£e ore 16.00.

Pa mantegnere £a lega£ità e £a trasparensa del Coordinamento, e pa inpedire altri blochi al proceso de autodeterminasion dei veneti, ai partecipanti a£a riunion pa’l Coordinamento xe richiesto:
– el riconosimento de £e atuali Istitusion Venete (Anagrafe, Governo, Tribuna£) come sovrane e indipendenti;
– £a sitadinansa veneta, che se podarà otegnere sol posto (sede del Tribuna£) ma prima de l’ ingreso.

I recuixiti xe dimandai de modo che i partecipanti podarà un dì vegnere proteti da£a justisia veneta pa i reati de “vio£asion de diriti umani” (art.1 dea Lista dei crimini) inte’l caxo ghe fuse la represion da parte
de antiveneti o de rasisti. El dirito umano de £ibertà de pensiero xe preservà, ma l’incontro xe escluxivamente pa coordinarse inte’l programa pa £a nasita de’l Stato Veneto sovran e indipendente inte la Republica Taliana. In te £a sede del Tribuna£ podarà esare considerà so£o proposte pa £a realixasion de’l Stato Veneto indipendente inte a Republica Taliana.

No canbia che i italiani che i ostaco£a el proceso de autodeterminasion dei veneti fa reato anca pa £a lexe italiana (artico£i 283 e 241 CP).

El proceso de nasita del Stato Veneto xe de masima tracià dal Governo dei Veneti inte sti punti de prinsipio:

1) Organixasion de’l grupo de coordinamento dea Costituente pa’l Stato Veneto, co nomina dei proveditor pa provincia e xona (04/06/2000);
2) Registrasion informa£ de i partecipanti ala dichiarasion de nasita del Stato Veneto co l’ obietivo MINIMO de 5000 veneti iscriti;
3) Dichiarasion popo£are dea Nasita de’l Stato dei Veneti indipendente e autonomo nea Republica Taliana cofà conforme ai diriti legai del popo£o veneto;
4) Nomina de piasa dei Comisari provixori pa i afari del Stato Veneto (xe proposti: Enti Locai, Difexa e Sicuresa, Finanse, Interni,
Justisia e Diriti Umani, Esteri, bi£ancio e Texoro, Trasporti e Industria, Anbiente e risorse natura£i, Educasion e Università, Agricoltura, Artijanato, Comercio e Turismo);
5) obligasion al pagamento de£e tase SO£O al Governo del Stato Veneto co l’ organixasion de £e forse de sicuresa;
6) elesion del parlamento dei veneti conforme a£a storia veneta;

I interesai ga da comunicar £a so partecipasion par (a scelta)
– email:l’indiriso veneto(AT)libero.it (Tribuna£ del Popo£o Veneto)
– te£efono: 347 1416187 – Palmerini Loris o 049 57 98283 – Franceschi Luciano
– fax: 049 5798283
– de persona

Se dimanda a i interesai de difondare la notisia a tuti i veneti che posa jutare pa la liberasion del popo£o veneto da l’ opresion de £o Stato Italiano che vio£a co rasismo £a Costitusion Italiana contro el Statuto de
l’ONU (art.2) e vio£ando £e so stese lexi italiane e taxendo mafioxamente so l’autodeterminasion del Popo£o Veneto e negando un referendum de autodeterminasion che xe xa sta dimandà.

La devolusion xe fora discusion parché i veneti ga el dirito de aver i so beni storici e i so skei indrio.

Luciano Franceschi – Caomistro del Governo dei Veneti
Loris Palmerini – Prexidente suplente al Tribuna£ del Popo£o Veneto