Fatti promotore e risparmia sulle tasse del futuro Stato !

buono 100 euro

Convinci i veneti a dichiararsi all’Anagrafe del Popolo Veneto e avrai riconosciuti  100 euro di credito sulle tasse dallo stato veneto quando sarà pienamente indipendente .

Devi solo far scrivere il tuo nome e cognome nell’apposito spazio  “segnalatore” del modulo di iscrizione.

Per fare un esempio, se  porterai 100 veneti a registrarsi, avrai abbuonati 10.000 euro di tasse dal futuro stato. Con 1000 registrati probabilmente  non pagherai più tasse  per molti anni. Puoi già oggi lavorare per il tuo futuro libero.

E’  l’Assemblea che si è impegnata a garantirti questo abbuono  nel futuro stato.

L’Asenblea stabilise che al momento de l’iscrsion a l’anagrafe el dimandante posa segnalar el nome de chi lo ga motivà a l’iscrision. La segnalasion xe conposta de Nome, Cognome e, se necesario, data o logo de nasita . L’asenblea inpegna le Istitusion a corispondarghe un credito d’inposta de l’ecuivalente de 100 euro a ogni çitadin segnalà come motivatore de na iscrision. El credito sarà operativo al pien ragiungimento de ła sovranità.Vien disposto al Governo ła modifica del moduło de iscrision del Stato dełe Venetie.” (vedi legge 2 settebre 2013 )

Scarica (il modulo di registrazione anagrafica )

Una volta fatto riceverai informazioni sul come agire per liberare il nostro Stato.

Legge 5 luglio 2012 – Riforma costituzionale della suddivisione dei territori veneti, lombardi e mantovani

Governo del Popolo Veneto – Governo del Lombardo-Veneto
Stato delle Venetie, Lombardo e Mantovano
Riforma costituzionale della suddivisione dei territori veneti, lombardi e mantovani
– Status di “corpo separato” dell’Autogoverno del Popolo Veneto
– Creazione del Senato Federale e delle Istituzioni del Lombardo-Veneto
– Giurisdizione federale del Lombardo-Veneto e meccanismi di devoluzione nazionale

Il Governo del Popolo Veneto, già Governo dei territori Veneti, Lombardi e Mantovani (altro…)

L’Assemblea nomina un nuovo presidente supplente del tribunale

L’Assemblea del Popolo Veneto ( parlamento dello Stato delle Venetie e del Lombardo Veneto), ha nominato Luca Lera a presidente supplente del Tribunale del Popolo Veneto.

La nomina, immediatamente operativa, è stata fatta in conformità allo statuto del Tribunale

Il Governo del Popolo Veneto si unisce all’Assemblea nell’accogliere Lera quale garante dell’ordinamento, dei diritti umani della sovranità delle Venetie.

Sono pubblici il testo ed il verbale della Legge 13 ottobre 2011- nomina presidente supplente del tribunale

Decreto 20 luglio 2011: Albo pretorio e notificazioni, frequenza radio, danni erariali, sanzioni,giurisprudenza

Il Governo, nell’esercizio delle funzioni istituzionali e di Governo di Autodeterminazione dell’ordinamento giuridico del Popolo Veneto:
viste le norme fiscali delle Istituzioni del Popolo Veneto;
vista la necessità di chiarimento ed integrazione delle norme vigenti fiscali e penali;
vista la necessità di certezza della pena e degli obblighi civili;

Il Governo decreta

1. Albo pretorio e notificazioni (altro…)

Aperte le votazioni per nuovi magistrati del popolo veneto

Con decreto del Presidente del Tribunale del 19 giugno 2010, ratificato dal Governo del Popolo Veneto sono aperte le votazioni per nuovi magistrati del popolo veneto. Per notizie sul magistrato veneto si veda qui.

Il voto è riservato ai cittadini veneti o alle persone che abbiano i requisiti per ottenere la cittadinanza.

Per questo tipo di carica di alta moralità, non sono richieste autocandidature, dovrebbe essere la carica, attraverso i cittadini elettori, che trova la persona adatta.

Tuttavia, per i cittadini che non sanno chi votare, ecco dei magistrati eletti e confermati nel 2010 (già cittadini veneti).

Francesca Carrarini, nata a Zevio (VR)
Loris Palmerini, nato a Padova
Sandrino Speri, nato a Verona

Per votare cliccare sul collecamento “VOGLIO VOTARE”, apparirà la pagina di voto, al termine del voto si verrà riportati su questo sito

VOGLIO VOTARE

Decreto 28 Norme fiscali, penali e della giurisdizione veneta

Il Governo, nell’esercizio delle funzioni istituzionali e di Governo di Autodeterminazione dell’ordinamento giuridico del Popolo Veneto:
viste le norme fiscali delle Istituzioni del Popolo Veneto;
vista la necessità di chiarimento ed integrazione delle norme vigenti fiscali e penali;
vista la necessità di certezza della pena e degli obblighi civili;

Il Governo decreta

Articolo 1 – La tassazione generale è fissata nella percentuale del 25% del reddito imponibile.
Articolo 2 – Il reddito imponibile si calcola detraendo dall’incassato il 100% delle spese sostenute inerenti l’attività, comprese le spese di investimento, in personale, in macchinari e attrezzature, in pubblicità e promozioni, e i canoni per servizi necessari alla attività.
Articolo 3 – Non fanno parte dell’imponibile le cifre fatturare ma non ancora incassate
Articolo 4 – I soggetti che hanno più attività aziendali e personali, dopo aver predisposto le dichiarazioni per ciascuna di esse possono presentarle allegate ad una dichiarazione complessiva dove compensano le cifre al passivo o i crediti di imposta con le cifre all’attivo di tutte le attività, versando solo il dovuto all’attivo o con richiesta di rimborso dei crediti d’imposta risultanti.
Articolo 5 – Sui redditi netti percepiti le persone fisiche devono versare il 3% in un fondo pensionistico vincolato di durata ventennale sottoscritto presso una società assicurativa con almeno 100.000 assicurati. Possono ottenere lo svincolo del fondo gli ultrasessantacinquenni.
Articolo 6 – L’imposta sugli scambi (ex IVA) è fissata al 20% dell’importo per ogni attività tranne che per la vendita di alimentari.
Articolo 7 – In attesa di una organica sistematizzazione delle Lista dei Crimini e della lista degli Usi, vengono rese esecutive nell’ordinamento veneto tutte le fattispecie di reato e tutte le fattispecie del codice civile della legislazione italiana vigenti al 23 maggio 1992, sempre che esse non siano in contrasto con le norme venete oppure con i principi comuni agli stati Europei e salvo giurisprudenza veneta.
Il presente decreto ha il valore di legge nello Stato delle Venetie il giorno dopo la pubblicazione sul sito ufficiale www.statoveneto.net.
Il Capo del governo del popolo veneto

I ministri

Nuovi vertici dello Stato delle Venetie eletti dall’Assemblea del Popolo Veneto

L’Assemblea del Popolo Veneto, ( http://www.statoveneto.net/assemblea ) Parlamento dello Stato delle Venetie /Autogoverno del Popolo Veneto, si è riunita oggi 5 settembre 2009 a Due Carrare (PD).

Dopo aver accertato la decadenza di un certo numero di parlamentari assenteisti, l’Assemblea ha approvato la nomina di Francesca Carrarini a presidente supplente del Tribunale del Popolo Veneto, appositamente modificando la legge che richiedeva almeno 30 anni per la carica, portata a 25.

Carrarini resterà in carica fino al 25 ottobre, data di elezione da parte del popolo del nuovo presidente del tribunale.

L’assemblea, nel riconfermare le delibere della riunione precedente, ha votato un nuovo capo del Governo, Loris Palmerini, già presidente uscente del Tribunale del Popolo Veneto.

Indiscusso il Presidente dell’Assemblea, Thomas Caltarossa.

L’Assemblea inoltre si appresta a installarsi in una nuova sede nel veneto centrale.

L’assemblea tornerà a riunirsi il prima sabato del mese.

La riunione di oggi, sia il luogo che la data, era stata stabilita dalla legge 27 giugno 2009, e per tanto la sua convocazione è giuridicamente inoppugnabile.

I media sono diffidati da associare le Istituzioni di Autogoverno del Popolo Veneto, Stato delle Venetie ad altre persone o fatti diverse dai rappresentanti Istituzionali e verranno citati in giudizio per danni d’Immagine e risarcimento danno qualora questo succedesse.

www.statoveneto.net

Cao de Governo : retiro inkariko Menistri

Konejan, 02. lujo.2009
Da: Kao de Goerno

Kofà Kao de Goerno,
konsiderà ke no existe £a justa koexion fra i konponenti el Goerno, indispensabi£e so sto momento storego e ke, no xe me abitudine inkontrarme ko xente ke fa so£o perdare tanto tempo e no respeta £e più picenine norme de konvivensa e respeto.
Ritegno ke masa Menistri no £i ga gnancora kapio ke sto Goerno ga tute £e Karte in rego£a pa esar ta£e, e i fa de tuto parkè nol gabia da funthionare . Go laorà 15 ani in LIFE co xente straordinaria ke parla, ke £asa parlare e ke deside sensa fare tanta kagnara se non ‘ndove ke serve veramente (ufici del stato taljan)

Pa sto motivo da sto momento xe axerà tute £e karike dei Menistri in Karika e me riservo de nominare drento
luni 6 de lujo tuti i Menistri par el novo Goerno.

Kao de Goerno
Quaglia Daniele